Grande Berrettini, ma Dyokovic è un marziano

Un grande, grandissimo Matteo Berrettini non è  sufficiente  per avere ragione, nella finale  di Wimbledon,  contro un Novak Dyokovic  che si aggiudica  il suo ventesimo  Grande Slam. Matteo ha fatto il possibile contro un marziano del tennis, che nelle situazioni più difficili riesce comunque a buttare la pallina dall’altra parte del campo. Berrettini nel primo set rimonta da 2-5 e vince il primo set nel tie-break.  Un’illusione perché poi il serbo s’impone  nei tre set successivi, giocando colpi che ti lasciano a bocca aperta. Con questo successo  Djokovic  conquista  il suo sesto Wimbledon  e raggiunge Nadal e Federer a quota 20 negli Slam

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: