Memory Doc (3):Oh Serafino

Professione tifoso, senz’altro un volto che gli appassionati di sport non hanno dimenticato quello di Giuseppe Serafini, bersagliato, a volte in modo crudele per la sua stazza, da una certa stampa. Per la  sua mole, era arrivato a pesare oltre 200 chili, veniva inquadrato sugli spalti dove si seguivano gli azzurri del calcio e del tennis. Era un bravo uomo Serafino che aveva trovato un modo onesto per campare, perché si sa che alcuni presidenti di club lo invitavano a pagamento per sollevare il morale dei tifosi. Lo hanno pagato club di calcio e basket e lui, che amava comunque lo sport, accettava perché non aveva molte chances a livello lavorativo.  Criticato perché secondo certa stampa sportiva non rappresentava il modello dell’agonismo, come se invece certi VIP ne fossero un emblema. Ha fatto scuola Serafino, di origine ligure, perché poi sono arrivati Manolo in Spagna ed il Diablo nel ciclismo, che si piazzata sempre nelle salite più importanti del Tour. Personaggio comunque Serafino che oggi non farebbe più tutta questa fatica per guadagnarsi il pane. Oggi, come fanno in molti, se ne starebbe seduto sul divano andando a ritirare in posta il reddito di cittadinanza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: