Le ultime indicazioni prima dell' immersione di questa mattina

Dall’ Università di Bologna ad Alassio per studiare i fondali marini

UNIVERSITARI DI BOLOGNA E RAVENNA AD ALASSIO
ALASSIO- Due diversi gruppi di studenti universitari dell’Università di Bologna- Ravenna e di quella di Firenze sono presenti in questi giorni, seppure in maniera diversa, ad Alassio per svolgere ricerche sul campo.
Si tratta di due interessanti progetti che si occupano delle problematiche ambientali legate alla salvaguardia del mare, lo studio delle specie locali, dei fondali alassini e le tecniche di ripascimento del litorale.
Le lezioni degli studenti emiliani si svolgono presso la Sala della Scuola della Vela al Porto di Alassio, messa a disposizione dal locale circolo nautico (Cnam) guidato da Carlo Canepa.
La presenza di studenti universitari non è certo una novità per Alassio: in passato si sono svolti molti altri campus e corsi di formazione per varie università italiane e straniere.
Più volte sono giunti gli Studenti del Corso di Biologia marina dell’ Università delle Marche mentre da alcuni giorni tredici studenti dell’ Università di Bologna- Ravenna stanno svolgendo una serie di importanti immersioni ed esperienze sui fondali alassini. Il gruppo, che è guidato dal professor Massimo Ponti e dalla assistente Eva Turicchia, domani, a fine corso, sosterrà ad Alassio l’ esame pratico del quinto anno accademico di Biologia Marina. Un esame fondamentale per questi studenti nel loro percorso per diventare futuri biologi marini.
Le immersioni degli studenti sono rese possibili grazie al prezioso sostegno del locale gruppo Diving “Sesto Continente” di Pierandrea Corrado: “Sono ormai diversi anni – ci ha spiegato Corrado- che collaboriamo con piacere con università e studenti. Sosteniamo con la nostra logistica queste iniziative e facciamo da supporto in mare alle immersioni che pongono sotto la luce dei riflettori i nostri splendidi fondali marini”.
Il gruppo di studenti della Facoltà di Geologia dell’ Università di Firenze invece non sono presenti fisicamente ad Alassio, ma stanno seguendo con grande interesse via Internet i lavori che riguardano il ripascimento del litorale. Per loro si tratta di seguire in tempo reale le varie fasi ed operazioni utili a mettere in sicurezza la costa. Si tratta di un gruppo di studenti che frequenta il Corso di Dinamica e Difesa del Litorale all’ Università di Firenze.
CLAUDIO ALMANZI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: