Sinner e la ginnastica fan grandi l ‘Italia

Mentre si spengono le polemiche sulla Superlega, macchia nera del calcio moderno, i riflettori si accendono su tennis e ginnastica che promettono di farci sognare. Sicuramente non ci sveglieremo presto dalle gioie che continua a regalarci Jannick Sinner e non ringrazieremo mai abbastanza la scuola imperiese di Riccardo Piatti che ha creduto in questo talento, giovanissimo ma già numero diciannove del mondo, dopo che oggi pomeriggio ha superato il terzo turno all ‘Atp di Barcellona, battendo il coriaceo Bautista Agut. Una partita combattuta soltanto nel primo set con il tennista altoatesino che ha dovuto fare subito i conti con un break. Poi Sinner ha reagito con la sua freddezza e si e’portato sul 5-3. Set a portata di mano se non fosse che l’iberico ha portato nuovamente a se l’inerzia di un set che si conclude al tie- break con Sinner che ds 8 -9 chiude 11-9. Il secondo set diventa una passeggiata e termina 6-2 proiettando Sinner ai quarti.

Ma splendide notizie arrivano anche da Basilea dove la nazionale di ginnastica artistica e’impegnata nei campionati europei. Nelle finali di specialità si sono qualificate Vanessa Ferrari, nella foto, nel Corpo Libero, Martina Maggio nell trave, Giorgia Villa e Alice d’Amato nelle parallele.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: