Atletica in lutto: è morto Norberto Capiferri

Da atleta nel 1970 fu il primo campione italiano indoor nel salto triplo.

Mondo dell’ atletica in lutto per la scomparsa di  Norberto Capiferri, ex triplista azzurro. Aveva 73 anni. Nato a Filattiera (Massa-Carrara) ma da sempre spezzino, Capiferri ha indossato per sei volte la maglia azzurra tra il 1970 e il 1972. Nel ’70 ha conquistato il primo titolo italiano assoluto indoor nel salto triplo, nell’edizione inaugurale dell’evento che si disputò a Genova. Terminata la carriera da atleta che l’ha portato a difendere i colori dei Carabinieri, ha proseguito il proprio impegno nell’atletica in qualità di dirigente e di giudice. L’anno scorso era stato nominato presidente del Comitato organizzatore locale dei Campionati italiani assoluti di atletica che avrebbero dovuto tenersi nella nostra città al Centro Sportivo “A. Montagna” ma il Covid ha impedito lo svolgimento di questa manifestazione.

“Non ti dimenticherà mai”, le parole del presidente della FIDAL Stefano Mei. “Sono molto addolorato. Norberto Capiferri è stato prima di tutto un grande atleta, mi dispiace che per colpa del Covid non abbia potuto organizzare e assistere ai campionati assoluti individuali di atletica leggera nella sua città” – ha dichiarato il sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: