Niente da fare per i Pirates all’esordio nel campionato di 2D nazionale

Niente da fare per i Pirates all’ esordio nel campionato di 2D nazionale. La sconfitta per 28 a 8 non scalfisce le ambizioni dei ragazzi di Coach Giuso che erano consapevoli di affrontare un team, quello torinese, che è in posizione di ranking al n°1 , una squadra zeppa di nazionali ed ex nazionali sia senior che junior.  Ma quella che poteva diventare una disfatta, anche con il rischio di un risultato pesante a sfavore dei savonesi, alla fine è diventata una sconfitta onorevole.  I pirati hanno tenuto molto bene il campo, soprattutto la difesa, che ha contenuto molto bene l’attacco giallonero concedendogli solo 2 td, mentre gli altri 2 segnati dai piemontesi sono stati causati da un intercetto riportato in endzone e da un punt return anch’esso riportato in endzone. La segnatura per i liguri è stata opera  del.difensore Iki Aboulaye che , lesto a recuperare la palla caduta all’attacco torinese, la riportava in endzone con una corsa di oltre 80yds. La successiva trasformazione è  stata fatta dalla bella combinazione tra  Arnaldi e Parodi, con quest’ultimo che riceveva l’ottimo lancio del suo compagno. Eugenio Meini: ” Guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Dovevamo essere la vittima sacrificale ed invece siamo venuti qui a giocare a viso aperto,  dimostrando che non siamo in questo campionato per caso. Tanti giovani, tanti in doppio ruolo ma i ragazzi hanno saputo  reagire alle difficoltà. Non hanno mollato contro questo super team, ma hanno ribattuto colpo su colpo. È mancato quel pizzico di esperienza in più  che fa la differenza a certi livelli.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: