Le solite Mercedes ma la Ferrari migliora

Cambiano le piste, a volte cambiano i regolamenti, ma non cambiano, se non molto lentamente, i rapporti di forza in Formula1 dove le Mercedes continuano a volare. Certo, come dimostrano le prime due sessioni di prove libere a Imola, le altre scuderie sembrano diminuire il gap, ma non ancora del tutto. Prendiamo la Ferrari ad esempio che oggi termina al quarto e quinto posto con Sainz e Leclerc: il divario dalla Mercedes, tenendo conto che in mezzo si trova Gasly su Alpha Tauri, scende considerato che siamo sotto il secondo. Inoltre Leclerc, non proprio da dieci e lode finora, commette qualche errore di troppo nella PL1 senza i quali si poteva parlare di una giornata diversa. Nelle dichiarazioni rilasciate questa mattina i due terroristi parlano ancora di un divario con la Mercedes e non sottovalutano altre case come Red Bull, oggi da insufficienza in pagella.  Domani le prove libere, domenica il Gran Premio, senza pubblico. E questo fa veramente male, sapendo che le cose andranno per le lunghe visto che poco fa il sottosegretario Sileri ha annunciato che anche gli Internazionali d’Italia saranno per il secondo anno consecutivo con gli spalti vuoti.

Nella foto Bottas al comando dopo le prove libere di oggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: