Grande nuoto a Riccione e la caduta di Viviani

Attimi di paura per Elia Viviani nella Attraverso le Fiandre che si e’ conclusa pochi minuti fa.  Il corridore italiano e’ rimasto vittima di una caduta quando mancavano 60 chilometri alla conclusione ed e’ rimasto a lungo in terra. Soccorso dai medici al seguito della corsa e’ stato trasportato in ospedale e ora si teme per un lungo stop. Per la cronaca la corsa che precede il mitico Giro delle Fiandre che si correrà domenica prossima ha registrato il successo di Dylan Van Baaarle del team Ineos che ha creduto nella fuga solitaria attuata a 20 chilometri dalla conclusione.

Altro evento della giornata i campionati italiani primaverili di nuoto a Riccione dove si registra il record italiano nei 200 rana di Margherita Panziera che ha concluso in 2’10″33. Un risultato che proietta la portacolori dell’Aniene ad essere una grande protagonista agli Europei di Budapest e poi ai Giochi. Secondo posto per Federica Pellegrini nei 50 stile libero con 25 “04  nella gara vinta da Costanza Cocconcelli. Altra grande prestazione quella di Sara Franceschi che ha vinto i 400 misti con 4’37 “06. La ventiduenne toscana strappa il pass per Tokyo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: