Clamoroso l ‘Italia si ritira dai Mondiali di Sci di Fondo per Covid ( ma non solo…. )

Una spedizione disastrosa, senza il minimo supporto della Federazione Italiana Sport Invernali. Ieri chi ha assistito al commento RAI della 10 km di fondo più che dalla gara sarà stato colpito dal durissimo sfogo del telecronista Franco Bragagna che ha sparato a zero sui dirigenti nazionali ” Lo sci di fondo – ha detto Bragagna, uno dei commentatori più esperti della redazione giornalistica di Raisport – vive nella totale disattenzione della Federazione alla quale interessa soltanto lo sci alpino. Le altre discipline invernali sono lasciate a morire come dimostra questa disastrosa spedizione di Oberstdorf. Il settore tecnico non viene curato e questi dirigenti stanno affossando una grande tradizione italiana”. Quasi profetico Bragagna, voce anche dell ‘atletica leggera, che oggi non si sarà sorpreso nel vedere la spedizione azzurra ritirarsi dai mondiali. La causa ufficiale sembra legata ad un caso di positività che costringe tutti gli atleti a tornare a casa e rinunciare alle gare più importanti come la 30 km femminile o la 50 km maschile. Ma qualcuno, e non soltanto Bragagna, sostiene che quella del Covid sia la scusa venuta nel momento giusto per evitare altre brutte  figure. Certamente lo sci e tutte le discipline invernali stanno conoscendo una pericolosa involuzione e alle Olimpiadi del prossimo anno le soddisfazioni rischiano di esserevp ridotte al lumicino. Fino ai Giochi però gli assetti federali non cambieranno, salvo sorprese che lo sfogo di Bragagna potrebbe innescare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: