TUTTI CONTRO LA LUNA

Un attacco multiplo, sfoderato dalla stampa inglese (mai da prendere in considerazione per chi studia giornalismo.. ) e da quella neozelandese, pagata e foraggiata dall ‘armatore di casa. Tutti contro Luna Rossa e questo perché il team di Bertelli, dove ha un ruolo determinante il ponentino Sibello, chiede semplicemente il rispetto delle regole. La stampa inglese, che non ha mai gradito la nostra forza sportiva, si accanisce contro Luna Rossa soltanto perché il Team Prada ha fatto notare come sullo scafo britannico ci fossero delle irregolarità. Ora che gli inglesi ci vengano a dare una lezione di moralità ci sembra eccessivo, considerato che uno dei loro vanti rimane quello di aver vinto i Mondiali di Calcio del 1966 grazie ad un gol di mano nella finale contro la Germania Ovest. Piero Sibello, come il resto dell ‘equipaggio non ci sta ” Le critiche ingiuste che stanno arrivando da diverse parti dimostrano soltanto che tutti hanno paura di noi. Hanno paura che la Coppa America possa essere conquistata da Luna Rossa “. Davvero disgustose poi le critiche della stampa neozelandese che critica la decisione di Luna Rossa di voler proseguire le regate nonostante il lackdown. A parte che si gareggia in mare aperto e con un protocollo rigido non si vede davvero la ragione per far slittare le regate. La verità, pure in questo caso, va ricercata nel fare cedere i nervi all ‘equipaggio azzurro che sente a portata di mano la conquista della prestigiosa Coppa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: